Preventivi porte e finestre Lecce
Rubriche
[elenco categorie rubriche]
Che cos'Ŕ la condensazione

L'aria contiene acqua sotto forma di vapore.

la percentuale di vapore acqueo contenuta nell'aria è chiamata "umidità relativa" (UR) o "grado di umidità". Quando l'UR raggiunge il 100% l'aria è detta satura.

Minore è la temperatura dell'aria minore è la quantità d'acqua che può contenere.

Ad esempio, l'aria a 20°C può contenere 14.7 g di vapore d'acqua, mentre a 5°C può contenere solamente 5.4 g.

La condensazione è la trasformazione in acqua di una parte del vapore contenuto nell'aria satura. Quando la temperatura si abbassa, l'aria raggiunge il cosiddetto punto di rugiada creando il fenomeno della condensazione.

Sono numerose le attività svolte tra le mura domestiche come cucinare, farsi il bagno o la doccia, asciugare il bucato, la presenza di persone e di piante d'appartamento che producono umidità generando condensa.

Questo fenomeno è causa di numerosi danni quali lo sviluppo di muffe e funghi, con conseguente annerimento delle pareti, ossidazione di parti metalliche e deterioramento dei mobili.

Non è solo una questione estetica: le spore fungine, infatti, possono nuocere alla salute causando allergie e malattie alle vie respiratorie. Diventa quindi necessario prevenire il fenomeno e i suoi inconvenienti che possono anche provocare danni alla struttura costruttiva e inutili perdite di energia.

Per contrastare la formazione di condenza è necessario procedere ad un isolamento delle pareti e ad una buona aerazione dell'ambiente.

Un igrometro è lo strumento più semplice ed economico per tenere sempre sotto controllo l'umidità all'interno della casa o del posto di lavoro e verificare così se si arieggia in maniera corretta. L'umidità relativa nelle stanze dovrebbe mantenersi preferibilmente tra il 45 e 55%.